Pedagogia della disabilità 2010-11

Stanza di collaborazione della classe del corso di Pedagogia della disabilità (tit. O. De Sanctis) a cura di Floriana Briganti a.a. 2010-11 periodo marzo-maggio 2011


    18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Condividi
    avatar
    Schiano di Cola Maria P.

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 03.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Schiano di Cola Maria P. il Dom Mag 15, 2011 8:20 pm

    Con il tempo si è passati da un approccio prevalentemente medico, incentrato sul soggetto e la sua “disabilità”, a sistemi di classificazione orientati a considerare la “disabilità” come una condizione esterna al soggetto, perché determinata anche dalle condizioni che il contesto di vita, in cui la persona è inserita e con cui interagisce, presenta. Tali fattori ambientali sono caratteristiche del mondo fisico e sociale che possono avere un impatto sulle prestazioni di un individuo. E’ opportuno che chiunque viva una condizione di salute, nel senso che la persona raggiunga un equilibrio da un punto di vista fisico, psicologico e spirituale all’interno di un determinato ambiente nel quale vive.
    Per questo si inizia a parlare di domotica, un termine che proviene dal latino domus che significa casa e, che nella nostra moderna società non è semplice utopia ma è qualcosa di realizzabile e realizzato. La domotica è definita una scienza interdisciplinare in quanto richiede l’apporto di molte tecnologie e professionalità, come l’elettronica, l’elettrotecnica, l’informatica, che si occupa dello studio di quelle tecnologie che mirano al miglioramento della qualità della vita della persona nella casa ma anche in altri ambienti rendendoli dei luoghi estremamente confortevoli e sicuri con il maggior risparmio energetico. (Wikipedia)
    Tali tecnologie in campo della domotica consentono di realizzare una certa autonomia della persona nella progressiva acquisizione di una propria indipendenza.
    La domotica crea un ambiente domestico tecnologicamente progettato e attrezzato dove i diversi sistemi, interconnessi tra loro e ad un sistema di controllo centrale,sono in grado di svolgere funzioni programmate dall’utente e in parziale autosufficienza, azionate mediante modalità semplici come pulsanti, telecomando, tastiere, riconoscimento vocale. Ma la domotica è considerata come una tecnologia che viene usata “per arredamenti”, nel senso che essendo costosa dal punto di vista economico è destinata a pochi, per dirla breve: i ricchi.
    Non posso che essere d’accordo con l’utilizzo di questa moderna tecnologia che rende le case “intelligenti” e se vogliamo dire “su misura” per chi ci vive. Consente di condurre, alle persone diversamente abili, una vita più “normale” possibile ma soprattutto di avere una significativa autonomia che spetta a ciascuna persona per diritto.
    Giovedì, in aula, la professoressa ci ha presentato un video in cui erano mostrate le scene più rappresentative e significanti della vita quotidiana di Andrea Ferrari, costretto a vivere sulla sedia a rotelle. Testimonianza che oggi, grazie alla domotica, è possibile gestire l’accensione e lo spegnimento automatico delle apparecchiature tecnologiche, rispondere in piena comodità al telefono o al citofono attraverso un sistema centrale computerizzato, consentendo di autogestire la propria vita, senza il costante bisogno e sostegno di un’altra persona.
    La domotica una tecnologia che dà autonomia, creando un ambiente più confortevole e sereno per chi ci abita e che, non può non rappresentare un progresso che migliora la qualità del vivere della persona.
    avatar
    Serena Pompeo

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Serena Pompeo il Dom Mag 15, 2011 8:37 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie che migliorano la qualità della vita nella casa.Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". La domotica svolge un ruolo fondamentale dove rende "intelligenti" apparecchiature,impianti e sistemi.Per me la domotica è fondamentale per le persone disabili,infatti come abbiamo potuto vedere nel video di Andrea,un ragazzo che su una sedia a rotelle riesce ad essere abbastanza autonomo e dipendente.Questa teconologia ai disabili li rendi molto sereni,li aiuta a muoversi e interagire bene.
    Fonte:http://it.wikipedia.org/wiki/Domotica
    La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato, ecc.).
    Il sistema di controllo centralizzato, oppure l'insieme delle periferiche in un sistema ad intelligenza distribuita, provvede a svolgere i comandi impartiti dall'utente (ad esempio accensione luce cucina oppure apertura tapparella sala), a monitorare continuamente i parametri ambientali (come allagamento oppure presenza di gas), a gestire in maniera autonoma alcune regolazioni (ad esempio temperatura) e a generare eventuali segnalazioni all'utente o ai servizi di teleassistenza. I sistemi di automazione sono di solito predisposti affinché ogniqualvolta venga azionato un comando, all'utente ne giunga comunicazione attraverso un segnale visivo di avviso/conferma dell'operazione effettuata (ad esempio LED colorati negli interruttori, cambiamenti nella grafica del touch screen) oppure, nei casi di sistemi per disabili, con altri tipi di segnalazione (ad esempio sonora).
    Un sistema domotico si completa, di solito, attraverso uno o più sistemi di comunicazione con il mondo esterno (ad esempio messaggi telefonici preregistrati, SMS, generazione automatica di pagine web o e-mail) per permetterne il controllo e la visualizzazione dello stato anche da remoto. Sistemi comunicativi di questo tipo, chiamati gateway o residential gateway svolgono la funzione di avanzati router, permettono la connessione di tutta la rete domestica al mondo esterno, e quindi alle reti di pubblico dominio




    mariarosaria ranieri

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 09.03.11

    ultima lezione domotica

    Messaggio  mariarosaria ranieri il Dom Mag 15, 2011 8:42 pm

    la domotica è la scienza che si occupa a migliorare la qualità della vita.
    penso che questi nuovi apparecchi siano molto importanti perchè sottolineano lo sviluppo e il miglioramento degli apparecchi quindi della scienza. questi strumenti vengono applicati a persone che hanno dei disagi ,delle difficoltà e grazie a questi apparecchi riescono a non dipendere da nessuno se non da loro stessi.
    penso che ciò li renda più felici, più atonomi, più "normali".
    credo anche che ci sono degli aspetti negativi, prima di tutto questi apparecchi costano molto, purtroppo non tutti possono permetterselo....inoltre attraverso questi strumenti diciamo che il soggetto potrebbe essere anche demotivato al miglioramento visto che dispone di tutto ciò.
    avatar
    giuseppa reccia

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 05.03.11
    Età : 28
    Località : caserta

    LA DOMOTICA

    Messaggio  giuseppa reccia il Dom Mag 15, 2011 8:44 pm

    La domotica è la scienza che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nelle case e più in generale negli ambienti antropizzati.La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature,impianti e sistemi.La domotica è importante per le persone con disabilità come abbiamo visto nel video di ANDREA FERRARI consente di svolgere numerose funzioni da solo senza dover aspettare per forza l'aiuto di qualcuno,nonostante il suo corpo sia obbligato a stare su una sedie a rotelle.Questa domotica è veramente positiva,però non tutti possono averla perchè è costosa.Spero che per le persone con problemi gli sia data senza chiedergli niente.

    Voglio ringraziare la docente BRIGANTI per averci insegnato tante cose e anche perchè ci ha aperto gli occhi sul mondo che viviamo.Spero anche io un giorno di aiutare le persone che ne avranno bisogno.GRAZIE di cuore per averci regalato un esperienza bellissima!!!!!

    ANNUNZIATA NATALE

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 09.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  ANNUNZIATA NATALE il Dom Mag 15, 2011 8:50 pm

    DOGMATICA E' LA SCIENZA INTERDISCIPLINARE CHE SI OCCUPA DELLO STUDIO DELLE TECNOLOGIE ATTE A MIGLIORARE LA QUALITA' DELLA VITA.LA DOGMATICA SVOLGE UN RUOLO IMPORTANTE NEL RENDERE INTELLIGENTI APPARECCHIATURE, IMPIANTI E SISTEMI.L' UTILIZZO DI QUESTE NUOVE TECNOLOGIE NEL CAMPO DELL' HANDICAP HA PORTATO PROFONDE INNOVAZIONINON SOLO A VANTAGGIO DI PROCESSI EDUCATIVI E RIABILITATIVI, MA PROPRIO DAL PUNTO DI VISTA PERSONALE DELLA PERSONA DISABILE, CHE SARA' GRAZIE A QUESTI SUPPORTI AVANTAGGIATA. RIPRISTINARE NELLE PERSONE DISABILI IL SENSO DELLE PROPRIE CAPACITA', DELLE POSSIBILITA' DI SVOLGERE UNA VITA INDIPENDENTE RAGGIUNGENDO IL MASSIMO GRADO DI AUTONOMIA CHE LA DISABILITA' GLI CONSENTE SI GARANTISCONO BENEFICI DEL TUTTO POSITIVI DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICO E FISICO.



    QUESTO CORSO SPERO ABBIA FATTO CAPIRE A NOI GIOVANI IL VALORE DELLA VITA CHE SPESSO DIMENTICHIAMO. GRAZIE

    MariaVerrone

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 30
    Località : Sant' Antimo

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  MariaVerrone il Dom Mag 15, 2011 9:09 pm

    La DOMOTICA è la scienza che si occupa dello studio delle tecnologie per migliorare la qualità della vita nella casa.Questa scienza richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, come l'ingegneria elettronica ed informatica.
    Il suo scopo è quello di studiare e trovare strumenti e strategie per migliorare la qualità della vita,migliorare la sicurezza,risparmiare l'energia,ridurre i costi di gestione,convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.

    La DOMOTICA svolge un ruolo importante nel rendere intelligente apparecchiature,impianti e i sistemi.infatti il termine CASA INTELLIGENTE indica un ambiente domestico tecnologicamente attrezzato,dove qualsiasi apparecchiatura elettronica non si presenta nella sua forma tradizionale,ma al contrario, cioè che rende semplici il loro utilizzo anche per le persone disabili che hanno maggiore difficoltà a svolgere le azioni durante la loro quotidianità.
    Infatti abbiamo visto vari video, come ad esempio quello di ANDREA FERRARI. ANDREA è un ragazzo disabile e nel video notiamo che la madre esce di casa e lo lascia da solo,perché la domotica gli offre l'opportunità di svolgere varie funzioni ma soprattutto gli permette di essere autonomo e indipendente,perché come noi sappiamo ai disabili da fastidio chiedere aiuto e sostegno. Quindi per la maggior parte di loro è importante essere liberi e condurre una vita normale e autonoma come noi e di non dipendere da nessuno.

    La CASA INTELLIGENTE può essere controllata attraverso i pulsanti, il telecomando, tastiere e riconoscimento vocale,che realizzano il contatto con il sistema intelligente di controllo.
    Quindi tutte queste tecnologie,da un lato non sia che un altro passo che ci porterà verso modelli e stili di vita più artificiosi, mentre da un altro lato sicuramente miglioreranno il nostro modo di vivere e non solo per noi ma soprattutto per le persone disabili.
    avatar
    claudia.moreno

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 30
    Località : Napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  claudia.moreno il Dom Mag 15, 2011 9:12 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati.Io credo che una scienza come questa che aiuta una persona disabile o anziana a poter vivere da sola e ad essere indipendente avendo ausili che lo aiutano ad essere autonomo,non abbia nulla di negativo.Il video trasmesso oggi in aula, dove la madre del ragazzo in carrozzina esce di casa e lo lascia solo, perchè la domotica gli consente di svolgere numerose funzioni è di sicuro un'incoraggiamento a far si che queste persone possano essere autonome e a non dipendere da altri,una tecnologia che però ancora oggi nn è accessibile a tutti e questo perché ha costi molto elevati e questo non è giusto perchè può aiutare moltissime persone.Spero con tutto il cuore che questa tecnologia dia sempre di più la possibilità ad altre persone come a quel ragazzo di poter essere indipendenti.

    antonia trinchillo

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  antonia trinchillo il Dom Mag 15, 2011 9:14 pm

    L'ultima lezione di questo corso a mio avviso molto interessante,è stata conclusa con la spiegazione della "DOMOTICA".Da wikipedia La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". Come si potrà facilmente evincere dal contenuto della voce, questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.

    La domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:

    migliorare la qualità della vita;
    migliorare la sicurezza[1];
    risparmiare energia;
    semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
    ridurre i costi di gestione;
    convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.Io credo che la tecnoligia abbia trasformato la nostra vita, ma anche aiutato tante persone che non possono farcela da soli,infatti come dal video visto in aula di come la mamma lascia il figlio disabile da solo perchè grazie alla domotica quest'ultimo è in grado di svolgere numerose attività.A conclusione di quetso meraviglioso corso volevo ringraziare la professoressa perchè grazie a lei ho imparato e capito tante cose a cui prima non davo molta importanza,ma sopratutto ammiro queste persone disabili che nonostante tutto abbiamo la forza ed il coraggio di affrontare la vita in modo sereno.

    russo rosa 1989

    Messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 29

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  russo rosa 1989 il Dom Mag 15, 2011 9:18 pm

    Domotica: si tratta di un neurologismo ed indica l'insieme delle scienze e delle tecniche connesse tramite i strumenti tecnologici. Grazie alla domotica si possono offrire soluzioni per gli anziani e per i disabili. La domotica aiuta nel rendere più facile la vita sia all'interno che all'esterno di un'abitazione di un disabile, poichè la vita per un disabile è caratterizzata da molti ostacoli. La domotica serve, quindi, per abbattere le barriere architettoniche. Secondo me questa tecnologia è un bene per tutti i cittadini.
    avatar
    Antonella Rispo

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 05.03.11
    Età : 28
    Località : Giugliano(Na)

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Antonella Rispo il Dom Mag 15, 2011 9:20 pm

    La lezione inerente alla domotica mi ha affascinato davvero molto! La domotica è la scienza che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e negli ambienti atropotizzati (http://it.wikipedia.org/wiki/Domotica). La tecnologia è sempre in continua evoluzione e la domotica diviene fondamentale per i disabili soprattutto nell'ambiente domestico. La domotica infatti in questo caso viene appunto vista come un ausilio per le persone con difficoltà fisiche. Finalmente anche loro possono svolgere qualsiasi attività all'interno della loro casa... vengono impiantati delle apparecchiature e dei sistemi che consentono l'autonimia al disabile. Un video visto in aula che mi ha particolarmente colpito è stato quello di Andrea Ferrari,un ragazzo che è costretto a vivere su una sedia a rotelle che in casa può svolgere qualsiasi azione grazie appunto a queste nuove tecnologie,infatti nel video si vede che rimane anche a casa da solo. Attraverso un telecomando riesce a girare la televisione verso la sua direzione,oppure grazie a una specie di computer riesce a rispondere al citofono e ad aprire anche la porta;tutto questo grazie alla tecnologia!!! Io credo che la domotica e la creazione delle cosidette "case intelligenti" sono un enorme passo avanti per l'umanità perchè grazie ad esse si possono davvero migliorare le condizioni di vita di persone affette da disabilità,rendendole autonome in modo da non dipendere da altre persone.

    Rosa De Luca

    Messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 05.03.11
    Località : ERCOLANO

    ............................LA DOMOTICA..................................

    Messaggio  Rosa De Luca il Dom Mag 15, 2011 9:29 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e, più in generale, negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa".
    Essa, è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:
    •migliorare la qualità della vita;
    •migliorare la sicurezza;
    •risparmiare energia;
    •semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
    •ridurre i costi di gestione;
    •convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e il sistema di impianto elettrico.
    Con "casa intelligente", si indica un ambiente domestico opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato , il quale mette a disposizione delle persone, impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome o programmate dall'utente o recentemente completamente autonome.
    Ad un livello superiore si parla di building automation o "automazione degli edifici".
    L'edificio intelligente, con il supporto delle nuove tecnologie, permette la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici (climatizzazione, distribuzione acqua, gas ed energia, impianti di sicurezza), delle reti informatiche e delle reti di comunicazione, allo scopo di migliorare la flessibilità di gestione, il comfort, la sicurezza, il risparmio energetico degli immobili e per migliorare la qualità dell'abitare e del lavorare all'interno degli edifici.
    Le soluzioni tecnologiche, che possono essere adottate per la realizzazione di un sistema domotico sono caratterizzate da peculiarità d'uso proprie degli oggetti casalinghi:
    Semplicità: il sistema domotico è diretto ad un pubblico vasto e non professionale, per questo deve essere semplice da usare secondo modalità naturali, univoche e universalmente riconosciute attraverso un'interfaccia user friendly, deve inoltre essere sicuro e non deve presentare pericoli per chi non ne conosce o comprende le potenzialità.
    Continuità di funzionamento: il sistema deve essere costruito pensando al fatto che dovrà offrire un servizio continuativo e per questo praticamente immune da guasti o semplice da riparare anche per personale non esperto o, nel caso, necessitare di tempi brevi per la rimessa in funzione.
    Affidabilità: il sistema funziona sempre, senza richiedere particolari attenzioni; anche in caso di guasti esso deve essere in grado di fornire il servizio per il quale è stato progettato o uno simile in caso di funzionamento ridotto, deve essere inoltre in grado di segnalarne il mancato funzionamento e di generare un report delle eventuali anomalie.
    Basso costo: affinché un sistema domotico sia alla portata di tutti deve avere un costo contenuto, inteso come economicità delle periferiche (sensori, attuatori, ecc.) e della rete di interconnessione tra i diversi moduli funzionali.
    Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:
    Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o ad altre situazioni, monitorando continuativamente i consumi e gestendo le priorità di accensione degli elettrodomestici.
    Automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema di home automation deve semplificare alcune azioni quotidiane, soprattutto quelle ripetitive, non deve in alcun modo complicarle.
    Tutte queste caratteristiche, se non sviluppate singolarmente ma nel loro insieme, portano alla creazione di un sistema domotico integrato, che può semplificare la vita all'interno delle abitazioni. La casa diventa intelligente non perché vi sono installati sistemi intelligenti, ma perché il sistema intelligente di cui è dotata è capace di controllare e gestire in modo facile il funzionamento degli impianti presenti.
    Attualmente le apparecchiature tecnologiche sono poco integrate tra loro e il controllo è ancora ampiamente manuale, nella casa domotica gli apparati sono comandati da un unico sistema automatizzato che ne realizza un controllo intelligente.
    Troppo spesso, a seguito di traumi fortemente invalidanti, molte persone si trovano nella condizione di dover dipendere interamente dai familiari o, nei casi meno fortunati, da sconosciuti: dall’impossibilità di svolgere quelle attività che da sempre hanno costituito la quotidianità di un individuo, deriva quasi sempre una perdita profonda di autostima che rende complesso il processo riabilitativo.
    Per un istante ho pensato a quante azioni siamo abituati a svolgere e non ci facciamo nemmeno caso: apriamo la porta di casa per uscire e suoniamo il campanello per rientrare; accendiamo la luce quando fa buio e la spegniamo se vogliamo dormire; apriamo la finestra se sentiamo caldo e chiudiamo le tapparelle ; rispondiamo al telefono quando squilla.
    Fortunatamente la tecnologia mette oggi a disposizione innumerevoli sistemi per controllare l’ambiente domestico, alcuni di essi studiati appositamente per disabili, altri facilmente reperibili sul mercato e ideati per automazioni di processi industriali o per necessità di estetica e design.
    Ma ho provato a pensare cosa potrebbe significare consentire ad un disabile di controllare interamente quel telecomando: la tapparella si alzerebbe e si abbasserebbe con un semplice comando a distanza; la luce si accenderebbe a richiesta; la lavatrice che avvierebbe pigiandi semplicemente un pulsante.
    Esistono telecomandi programmabili in grado di controllare tutto ciò che è alimentato da corrente; alcuni di essi hanno l’aspetto di un trasmettitore tradizionale, altri sono dotati di un display sul quale compaiono i comandi da impartire alle utenze elettriche, alcuni si possono controllare attraverso un computer, altri attraverso lo stesso sistema che ci consente di guidare la carrozzina elettrica.
    Penso che oltre alle caratteristiche citate prima, è sempre più evidente l’impiego sociale della domotica a favore delle persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita, in termini di autonomia, superamento delle difficoltà motorie, sensoriali ed intellettive.
    In questi ultimi anni, l’Evoluzione Tecnologica ha permesso una partecipazione attiva di queste persone, soprattutto con Ausili Tecnici come la facilitazione al comando e controllo dei vari dispositivi e e apparati domestici.
    La nostra società attuale, sta cercando sempre più di mettere in atto percorsi di Integrazione delle persone con disabilità, attraverso modalità di intervento personalizzate e flessibili che consentono di riscoprire un ruolo attivo all’interno del mondo sociale e culturale.
    L’utilizzo della tecnologia, risulta essere utile non solo per le persone con disabilità, ma anche per gli anziani: l’invecchiamento, infatti può essere la causa sia di limitazioni di movimento degli arti sia di problemi a carattere intellettivo, come difficoltà visiva, perdita di memoria, ecc.
    A tal proposito, gli ausili tecnici, davvero permettono a tutte le persone in difficoltà, di sfruttare le potenzialità offerte dall'ambiente in cui egli si trova.


    avatar
    RosaIncarnato

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  RosaIncarnato il Dom Mag 15, 2011 9:34 pm

    "La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati". E' questa la domotica per definizione. Una nuova tecnologia attua a migliorare lo stile di vita... anche e soprattutto per le persone disabili. Il video che abbiamo visto in aula è un esempio degli effetti positivi che può determinare la nuova tecnologia su una persona disabile. La madre del ragazzo lo lascio solo, e lui riesce a far tutto, ad essere indipendente semplicemente stando seduto. Non trovo ci siano aspetti negativi in questo.. perchè credo che ciascuno, soprattutto quando si hanno delle difficoltà, ha bisogno dei propri spazi, delle proprie esigenze... e credo sia una grande soddifazione poter fare tutto nella propria indipendenza.
    Concludo affermando, come già ho avuto modo di dire, che a mio parere queste nuove tecnologie, nel complesso, hanno determinato una migliore qualità di vita... soprattutto per le persone disabili.

    Rosa De Luca

    Messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 05.03.11
    Località : ERCOLANO

    .................................LA DOMOTICA..................................

    Messaggio  Rosa De Luca il Dom Mag 15, 2011 9:37 pm













    ALCUNE IMMAGINI DA INTERNET

    martina esposito

    Messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 08.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  martina esposito il Dom Mag 15, 2011 9:47 pm

    la tecnologia può aiutare molto nella vita di tutti i giorni...in particolare per le persone con disabilità...La domotica non è altro che una scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi. Ad esempio un impianto elettrico intelligente può autoregolare l'accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.
    Con "casa intelligente" si indica un ambiente domestico - opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato - il quale mette a disposizione dell'utente impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali di natura fissa e prestabilita) o programmate dall'utente o recentemente completamente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali dirette da programmi dinamici che cioè si creano o si migliorano in autoapprendimento).
    Un sistema domotico si completa, di solito, attraverso uno o più sistemi di comunicazione con il mondo esterno (ad esempio messaggi telefonici preregistrati, SMS, generazione automatica di pagine web o e-mail) per permetterne il controllo e la visualizzazione dello stato anche da remoto. Sistemi comunicativi di questo tipo, chiamati gateway o residential gateway svolgono la funzione di avanzati router, permettono la connessione di tutta la rete domestica al mondo esterno, e quindi alle reti di pubblico dominio.
    Esempio di funzioni di un impianto di illuminazione intelligente: accensioni multiple anche automatiche di luci in base all'instaurarsi di condizioni specifiche scenari (es. ci sono ospiti, diamo un party, mi vedo un DVD); autoaccensione secondo schemi copiati dalla realtà delle luci dopo il riconoscimento automatico di una prolungata assenza; centralizzazione dello spegnimento o autospegnimento delle luci quando viene riconosciuta l'assenza di utenti; gestione completamente autonoma e automatica dell'illuminazione.Le soluzioni tecnologiche che possono essere adottate per la realizzazione di un sistema domotico sono caratterizzate da peculiarità d'uso proprie degli oggetti casalinghi:Semplicità: il sistema domotico è diretto ad un pubblico vasto e non professionale, per questo deve essere semplice da usare secondo modalità naturali, univoche e universalmente riconosciute attraverso un'interfaccia user friendly, deve inoltre essere sicuro e non deve presentare pericoli per chi non ne conosce o comprende le potenzialità.
    Continuità di funzionamento: il sistema deve essere costruito pensando al fatto che dovrà offrire un servizio continuativo e per questo praticamente immune da guasti o semplice da riparare anche per personale non esperto o, nel caso, necessitare di tempi brevi per la rimessa in funzione.
    Affidabilità: il sistema funziona sempre, senza richiedere particolari attenzioni; anche in caso di guasti esso deve essere in grado di fornire il servizio per il quale è stato progettato o uno simile in caso di funzionamento ridotto, deve essere inoltre in grado di segnalarne il mancato funzionamento e di generare un report delle eventuali anomalie.
    Basso costo: affinché un sistema domotico sia alla portata di tutti deve avere un costo contenuto, inteso come economicità delle periferiche (sensori, attuatori, ecc.) e della rete di interconnessione tra i diversi moduli funzionali.
    Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o ad altre situazioni, monitorando continuativamente i consumi e gestendo le priorità di accensione degli elettrodomestici.
    Automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema di home automation deve semplificare alcune azioni quotidiane, soprattutto quelle ripetitive, non deve in alcun modo complicarle.
    Tutte queste caratteristiche, se non sviluppate singolarmente ma nel loro insieme, portano alla creazione di un sistema domotico integrato che può semplificare la vita all'interno delle abitazioni. La casa diventa intelligente non perché vi sono installati sistemi intelligenti, ma perché il sistema intelligente di cui è dotata è capace di controllare e gestire in modo facile il funzionamento degli impianti presenti. Attualmente le apparecchiature tecnologiche sono poco integrate tra loro e il controllo è ancora ampiamente manuale, nella casa domotica gli apparati sono comandati da un unico sistema automatizzato che ne realizza un controllo intelligente.
    Insomma si tratta di una " possibilità" per aiutare e far vivere nel migliore dei modi persone con difficili difficoltà motorie...


    avatar
    MagdaVisconti

    Messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 04.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  MagdaVisconti il Dom Mag 15, 2011 9:49 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e in più svolge un ruolo importante nel rendere "intelligenti" apparecchiature, impianti e sistemi. in questo modo l'ambiente domestico mette a disposizione degli utenti impianti che vanno oltre il tradizionale, dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome o programmate dall'utente .questo tipo di casa permette a persone con disabilità di condurre una vita quasi autonoma. La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato, ecc.).Un sistema domotico si completa, di solito, attraverso uno o più sistemi di comunicazione con il mondo esterno (ad esempio messaggi telefonici preregistrati, SMS, generazione automatica di pagine web o e-mail) per permetterne il controllo e la visualizzazione dello stato anche da remoto. Sistemi comunicativi di questo tipo, chiamati gateway o residential gateway svolgono la funzione di avanzati router, permettono la connessione di tutta la rete domestica al mondo esterno, e quindi alle reti di pubblico dominio. Dal video su Andrea ,ragazzo disabile su sedia a rotelle che vive da solo,è evidente che questo tipo di tecnologia facilita la sua vita,la rende in qualche modo comune a quello che fanno persone normali in una casa. Inutile dire che per le persone disabili questa è una tecnologia non solo molto avanzata,ma soprattutto molto utile.
    In questo caso possiamo dire che infondo la tecnologia che oggi abbiamo può risolvere numerosi problemi.

    Roberta Di Maso

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Roberta Di Maso il Dom Mag 15, 2011 9:53 pm

    Durante l'ultima lezione abbiamo parlato di un tipo di tecnologia innovativa ovvero della domotica: una scienza che studia le tecnologie per migliorare la qualità della vita nelle case.Infatti nel filmato che abbiamo visto in aula,possiamo notare come attraverso l'utilizzo di questo di tecnologia Andrea Ferrante,un ragazzo disabile,possa condurre una vita in parte autonoma senza aver bisogno costantemente dell'assistenza e dell'aiuto di qualcun altro.E' un peccato però che questa alta tecnologia,essendo troppo costosa, non tutti i disabili possono permettersela.

    anna raffaella carannante

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 05.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  anna raffaella carannante il Dom Mag 15, 2011 9:56 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita . Il termine domotica deriva dal ltino domus che vuol dire casa , essa richiede l 'apporto di numerose tecnologie e professionalità tra le quali ingegneria edile elettrotecnica , elettronica ,telecomunicazioni ed informatica . Essa risulta essere nata nella terza rivoluzione industriale per trovare alcune strategie atte a migliorare la qualità della vita , migliorare la sicurezza , a risparmiare energia , ridurre i costi di gestione ecc . Tra i video che ho visto mi ha colpito quello di ANDREA FERRARI che è costretto a stare su una sedia a rotelle e vive da solo in una casa ma grazie a queste tecnologie lui può fare cose senza dipendere dagli altri . Oggi però queste tecnologie costano davvero tanto e non sono accessibili a tutti . Queste tecnologie servono davvero a migliorare la vita delle persone e quindi non ci resta che sperare in un futuro migliore . GRAZIE PROFESSORESSA QUESTO CORSO è STATO BELLISSIMO E SIGNIFICATIVO

    Rosa Vitiello

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 06.03.11
    Età : 33
    Località : torre del greco

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Rosa Vitiello il Dom Mag 15, 2011 9:59 pm

    La lezione del 12 maggio è stata la chiusura di un percorso ricco di emozioni e ricco di scambi di idee.
    In questa lezione si è parlato di DOMOTICA,cioè la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati.
    Il termine domotica deriva dal latino DOMUS,che significa casa.La domotica trova gli strumenti e strategie per:migliorare la qualità della vita;migliorare la sicurezza;risparmiare energia;semplificare la progettazione e l'utilizzo delle tecnologie;ridurre i costi di gestione;convertire i vecchi ambienti e impianti.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature,impianti e sistemi,per esempio si parla di casa intelligente per indicare un ambiente domestico,progettato e attrezzato da apparecchiature che svolgono funzioni autonome,per semplificare la vita all'interno dell'abitazione(WIKIPEDIA).
    In aula abbiamo visto un video,dove un ragazzo disabile di nome Andrea poteva svolgere alcune funzioni attraverso apparecchiature e addirittura riesce a vivere solo,grazie anche all'aiuto della mamma e del padre e con ciò mi riallaccio all'importanza della famiglia ricordando anche Pistorius e la Atzori,i quali grazie all'amore e alla fiducia della famiglia sono riusciti a reagire e a fare grandi passi.
    Andrea era in grado di fare tante cose nella sua casa,rispondere al telefono,al citofono,accendere la luce,chiudere la finestra e questo significa anche EMANCIPAZIONE delle persone con disabilità,facendoli sentire persone come gli altri.
    Perchè come abbiamo precedentemente studiato HANDICAP vuol dire "svantaggio",nel senso di una difficoltà che la persona con disabilità affronta nel confronto con altri;è una condizione di svantaggio conseguente ad una menomazione o una disabilità e quindi limita o impedisce l'adempimento del ruolo normale per il soggetto in relazione all'età o al sesso.
    E quindi queste tecnologie,la domotica,possono far superare questi limiti che la società ha,infatti trascura spesso i soggetti disabili,ed è per questo che bisogna pensare ad una società con vari spazi di formazione per questi tipi di problemi,facendoli non sentire soggetti passivi,ma facendoli sentire CITTADINI A PIENO TITOLO.
    Concludo dicendo che queste tecnologie sono utili per far sentire il disabile più indipendente,ma allo stesso tempo sono molto costose e quindi non tutti possono permettersele e quindi spero che le cose cambino nei confronti dei disabili,potendo in futuro dare una vita normale come hanno il diritto di avere!
    Volevo ringraziare la prof.ssa BRIGANTI per il fantastico corso!
    avatar
    cristina riccardi

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  cristina riccardi il Dom Mag 15, 2011 10:02 pm

    Con lo sviluppo della tecnologia prende forma la Domotica,una nuova disciplina che integra prodotti e servizi per la gestione ed il controllo della casa.
    Oggi con la domotica si riesce ad avvicinare la persona con disabilità all'ambiente circostante,possiamo creare spazi abitativi e confortevoli, spazi dove gli impianti: elettrico, termoidraulico, telefonico e di sicurezza fanno capo ad un unico sistema che può gestire anche automazioni di porte e finestre.
    Per una persona con disabilità la realizzazione di apparecchiature tecnologiche collegate da un sistema unico, che può comprende tutte le funzioni di comunicazione ed autonomia ad essa necessarie ,è veramente un grande traguardo. Oltre ai vantaggi in termini di comfort fondamentale è migliorare la qualità della vita, soprattutto in termini di autonomia, aiutandoli a superare le difficoltà motorie, sensoriali e intellettive.
    Attraverso l'approccio alla domotica si innescherà un processo attraverso il quale il disabile imparerà a comprendere i propri bisogni, ed a stabilire obiettivi in relazione ad essi, a formulare progetti mirati al raggiungimento dei tali obiettivi e di prendere poi iniziativa per realizzarli. La domotica crea l'ambiente a misura d'uomo,del singolo, sia quello in grado di utilizzare tutte le proprie risorse fisiche e mentali sia per chi può contare solo su parte di queste.
    L’evoluzione tecnologica ha permesso di migliorare sempre più la partecipazione attiva delle persone disabili anche in situazioni di estrema gravità e di dipendenza. Gli ausili tecnici possono consentire una maggiore autonomia a disabili e anziani, nel senso sia dell’automazione della casa, sia dell’integrazione con sistemi di teleassistenza e telecontrollo.
    E' il momento di fronteggiare la disabilità in modo attivo, con mezzi che il futuro ci offre ogni giorno.
    avatar
    BarbaraGrande

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 27

    *..La dOmOtica..*

    Messaggio  BarbaraGrande il Dom Mag 15, 2011 10:04 pm

    Molto spesso, durante questo percorso universitario, si è trattato del tema della tecnologia e delle sue influenze sul mondo reale. Nell'ultima lezione abbiamo approfondito la domotica, ovvero la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine deriva dal latino "domus" che significa appunto casa e il suo scopo è quello di migliorare le qualità della vita e migliorare la sicurezza. Quindi la domotica svolge un ruolo fondamentale affinchè apparecchiature tecnologiche riescano a compiere in modo autonomo funzioni basilari, essere quindi dei sistemi intelligenti! E' pur vero che nelle nostre case viviamo già circondati dall'elettronica, ma nella maggior parte dei casi i sistemi non dialogano tra loro e ciascuno si limita a svolgere poche funzioni di base. Ma siccome tutti oramai parlano il linguaggio universale del bit, nasce la richiesta e l'esigenza di sistemi integrati, soprattutto nell'ambito del confort ambientale, il controllo delle luci e il risparmio energetico, ma anche per le tapparelle automatiche e per la sicurezza, magari con sistemi di videosorveglianza facilmente controllabili. Grazie allo svilippo di queste facoltose idee, la domotica è oggi diventata un'arma indispensabile per quei disabili che vogliono riappropriarsi della loro autonomia. Come studiato anche nelle lezioni precedenti, molti disabili si trovano in condizione di dover dipendere interamente dai familiari o da qualcuno che li accudisca: l'impossibilità di svolgere quelle attività che da sempre costituiscono la quotidianità di un individuo, portano alla profonda perdita di autostima che rende così sempre più lungo e tortuoso il cammino verso la riabilitazione. Fortunatamente la tecnologia mette oggi a disposizione innumerevoli sistemi per controllare l’ambiente domestico, alcuni di essi studiati appositamente per disabili, altri facilmente reperibili sul mercato e ideati per automazioni di processi industriali o per necessità di estetica e design. Credo che queste invenzioni siano dei veri e propri "aiuti", soprattutto per queste persone costrette a vivere in maniera limitata. Ciò significa che le innovazioni, le tecnologie e le innumerevoli scoperte che al giorno d'oggi sono così frequenti, hanno anche risultati ottimali: aiutare un disabile a condurre una vita da "normale" è uno scopo che molti pensano, ma che pochi mettono in atto. Mi auguro solo che andando avanti, il progredire non diventi solo una caccia alla manipolazione e al successo, ma ci sia soprattutto uno scopo fondato che possa portare alla vera uguaglianza nel mondo! Concludo ringraziando la professoressa Briganti per la grande lezione di vita che ha dato a tutti noi durante tutte le lezioni del corso!


    Ultima modifica di BarbaraGrande il Dom Mag 15, 2011 10:06 pm, modificato 1 volta

    Rosa Vitiello

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 06.03.11
    Età : 33
    Località : torre del greco

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Rosa Vitiello il Dom Mag 15, 2011 10:04 pm

    INSERISCO DELLE IMMAGINI(FONTE INTERNET)






    Rosa Vitiello

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 06.03.11
    Età : 33
    Località : torre del greco

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Rosa Vitiello il Dom Mag 15, 2011 10:08 pm

    avatar
    Velardi Giusy

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Velardi Giusy il Dom Mag 15, 2011 10:14 pm

    Grazie a questa lezione sono venuta a conoscenza di una tecnologia,appunto,la domotica di cui non immaginavo l'esistenza.Questa nuova tecnica sta aiutando i diversamente abili a rendere loro più semplice la vita all’interno delle abitazioni,perchè si sa la vita di un disabile non è cosi semplice anche tra le sue mura domestiche.In aula abbiamo avuto modo di vedere ,come,grazie a questa avanzata tecnologia,un diversamente abile,in questo caso Andrea,possono acquisire ciò che desiderano di più indipendenza ed autonomia.Ma purtroppo da quanto ho potuto capire si tratta di una tecnologia ,enormemente avanzata e quindi molto costosa,per cui non accessibile ancora a tutti,anche se spero che un giorno possa divenire usufruibile anche da coloro che non hanno condizioni economiche agiate.Oggi la domotica è diventata un’arma indispensabile per quei disabili che vogliono riappropriarsi della loro autonomia ANCHE PERCHè troppo spesso, a seguito molte persone si trovano nella condizione di dover dipendere interamente dai familiari impossibilitati a svolgere quelle attività che da sempre hanno costituito la quotidianità di un individuo,e da ciò deriva quasi sempre una perdita profonda di autostima.PER cui ritengo che questo tipo di tecnologie rappresentino una grande positività e possano aiutare i diversamente abili a migliorare tantissimo la qualità della loro vita riacquistando quell'autonomia che da sempre desiderano.

    Rosa Vitiello

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 06.03.11
    Età : 33
    Località : torre del greco

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Rosa Vitiello il Dom Mag 15, 2011 10:25 pm

    INSERISCO UN VIDEO(FONTE INTERNET)

    avatar
    savio anna

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 29
    Località : napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  savio anna il Dom Mag 15, 2011 10:27 pm

    Le azioni che noi svolgiamo quotidianamente nella nostra routine sono talmente scontate ed abitauli che nemmeno ci badiamo più,ma queste azioni come ad esempio aprire la porta,rispondere al telefono sono di estrema difficoltà per una persona diversamente abile che quasi difficilmente ci riesce in modo autonomo,infatti ha spesso bisogno dell'aiuto di un familiare oppure di un badante che gli stia vicino e che lo segua in tutto non potendolo mai lasciare solo poichè non avrebbe la possibilità di autogestirsi e questo comporta per una persona diversamente abile una grande perdita di autostima essendo seguito in tutte le azioni anche quelle banali.Per questo motivo ho aprrezzato davvero la nuova tecnologia della domotica di cui non sapevo l'esistenza.Nel filmato che abbiamo visto in aula Andrea è un disabile che però grazie a questa tecnica riesce in parte ad autogestirsi indipendentemente tra le mura domestiche.Infatti è una tecnica che gli permette di stare tranquillamente seduto sulla carrozzina,svolgendo comunque azioni che senza tutto ciò non potrebbe svolgere.l'unica nota dolente è che la domotica essendo costosa resta ancora un vantaggio destinato a pochi,ma mi auguro che un giorno possa divenire alla portata di tutti o quasi poichè anche loro hanno diritto di essere almeno in parte indipendenti.è una grandissima innovazione,un grandissimo passo in avanti per far si che anche persone con handicap possano sentirsi al sicuro almeno in casa loro!.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Nov 18, 2018 7:29 pm