Pedagogia della disabilità 2010-11

Stanza di collaborazione della classe del corso di Pedagogia della disabilità (tit. O. De Sanctis) a cura di Floriana Briganti a.a. 2010-11 periodo marzo-maggio 2011


    18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Condividi

    AlessandraMori

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  AlessandraMori il Lun Mag 16, 2011 3:09 pm

    Nell'ultima lezione abbiamo affrontato la DOMOTICA.E' una scienza che si occupa dello studio delle tecnologie che servono a migliorare la qualità della vita nella casa.Quindi è utlizzata per arredamenti di esterni ed interni però è una teconologia ad altro baget!!!
    Facendo una ricerca su internet per capirne meglio e per appronondire meglio cioò che è effettivamente sono arrivata a conoscenza che l domotica a domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:migliorare la qualità della vita;migliorare la sicurezza;risparmiare energia;semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;ridurre i costi di gestione;convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi
    Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:
    Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o ad altre situazioni, monitorando continuativamente i consumi e gestendo le priorità di accensione degli elettrodomestici e automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema di home automation deve semplificare alcune azioni quotidiane, soprattutto quelle ripetitive, non deve in alcun modo complicarle.
    L'interfaccia utente (interfaccia uomo-macchina) deve, in base a tutte le precedenti considerazioni, essere consistente (non deve creare conflitti fra i comandi), essere di facile impiego (si pensi ai bambini o agli anziani) ed essere gradevole (la difficoltà di interazione con il sistema non deve essere una barriera al suo utilizzo).

    Mi sono accorta nei video presentati dalla Prof che la domotica oltre a rendere più funzionale e bella la vita nella casa può soprattutto essere di aiuto alle persone affette da disabilità e ha portato profonde innovazioni e vantaggi nei loro stili di vita migliorando la qualità della loro vita rendendoli più autonomi, quindi alzando il loro grado di autonomia.
    Essendo io molto d'accordo su queste nuove teconologie e su l'aiuto che danno perchè riescono a rendere il disabile uguale a tutti noi perchè sono liberi di gestire la loro vita quotidiana nelle piccole e nelle grandi cose , ma purtroppo una teconologia del genere non tutti se la possono permettere perchè sono per un baget elevatissimo e questo è molto triste!!!!

    marianappi

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 29
    Località : Monte di Procida

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  marianappi il Lun Mag 16, 2011 3:13 pm

    In questa ultima e ancora una volta bellissima lezione abbiamo visto che cosa è la domotica e abbiamo concluso con la resilienza tema con il quale abbiamo iniziato questo percorso di laboratorio.
    La resilienza è la capacità di un oggetto di resistere agli urti improvvisi senza rompersi o spezzarsi. Ossia è la capacità di essere elastici, flessibili, capaci di adattarsi a ciò che ci riserva la vita. LOTTARE e non solo, REAGIRE ai disagi provocati dalla malattia, IDENTIFICARSI con la disabilità per poter poi modificare superare quello che sono i limiti imposti, per arrivare poi alla cosa più importante alla RIORGANIZZAZIONE della propria vita.
    La resilienza è anche un meccanismo di adattamento all'ambiente e in relazione a ciò inserirei la domotica, scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa ,argomento ultimo affrontato in questo fantastico corso.
    Queste tecnologie sono ovviamente poco conosciute perchè utilizzate solo da persone ricche.
    Ma possono, come abbiamo visto nel video in aula, aiutare i disabili ad essere felici facendoli vivere autonomamente. La domotica per me potrebbe essere il superamento di un grosso ostacolo, quello dell'autonomia in casa, poter stare da soli in privata sede senza che nessuno li segua anche per poter rispondere al citofono, al telefono aprire o chiudere una finestra, ecc...
    Credo dunque questa sia la tecnologia giusta per potenziare un diversamente abile e come dice Popitz "la tecnologia non completa l'uomo semmai lo allarga nel campo del suo operare".
    E nel caso di chi riesce a superare tramite tecnologie gli ostacoli imposti dalla disabilità ben venga la "super tecnologia" la domotica con conseguente resilienza.
    Andare oltre la prospettiva resiliente, andare oltre i propri ostacoli, un cambiamento da vittima a soggetto attivo è questa la vera resilienza.
    RINGRAZIO LA PROF. PER QUEI BELLISSIMI VIDEO SU PAPA WOJTYLA, esempio perfetto di resilienza, lui non ha mai ceduto alla malattia ha girato il mondo per conoscere e farsi conoscere da tutti non è stata, la malattia, un attenuante o una vergogna del suo percorso anzi lui l'ha vinta e rimarrà per sempre nei nostri cuori come il papa più simpatico e imbattibile in assoluto.

    FORZA DI VOLONTA'

    VOGLIA DI VIVERE

    Sono la cosa più importante per superare i mille ostacoli della vita.
    avatar
    Amelia Orlando

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : Casapulla

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Amelia Orlando il Lun Mag 16, 2011 3:52 pm

    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie con il compito di :
    migliorare la qualità della vita nella casa ,
    migliorare la sicurezza,
    avere un risparmio energetico all'inteno dell'abitazione.

    Con un impianto domotico in casa si possono avere a disposizione molte funzioni, ad esempio ci sono delle funzioni di comunicazione, attraverso un semplice sms oppure attraverso internet ci si può collegare alla propria casa e controllare se è tutto a posto.
    E se ci dovessero essere dei problemi siamo noi a ricevere un sms “è la casa che parla con noi”.
    Ovviamente tutto ciò ha un costo molto elevato, quindi non è un qualcosa facile alla portata di tutti, ma nel video visto in aula si vedeva molto chiaro come “una casa intelliggente” aiuta a far vivere una vita “normale” anche le persone con disabilità.

    O almeno provano a sentirsi autonomi (come afferma il ragazzo nel video),ad avere una vita tutta loro, senza magari la “sorveglianza” di qualcuno 24 ore su 24.

    Si sentono in un certo senso “importanti” perchè sanno che hanno una casa propria che riescono a controllare DA SOLI, riescono a rispondere al telefono e al citofono... insomma ci si tenta di far vivere una vita quanto è più normale possibile anche a loro.

    Sarebbe bello però se fosse stata una cosa più semplice e meno costosa da mettere in atto per tutti.. ma chissà.. forse un giorno.. anche questo sarà possibile.
    avatar
    IvanaTammaro

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : casalnuovo

    lezione domotica del 12 Maggio

    Messaggio  IvanaTammaro il Lun Mag 16, 2011 4:08 pm

    L'utilizzo delle nuove tecnologie nel campo dell'handicap ha portato profonde innovazioni non solo a vantaggio dei processi educativi e riabilitativi, ma anche degli stili di vita e della qualità della vita stessa. A tal proposito oggi abbiamo parlato di DOMOTICA, la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". Come si potrà facilmente evincere dal contenuto della voce, questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica. La domotica svolge un ruolo importante nel rendere le “case intelligenti”,ossia un ambiente domestico che mette a disposizione dell’utente impianti che vanno oltre il “tradizionale”, dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome. La nascita di questa nuova disciplina è avvenuta con l’intenzione di realizzare soluzioni che avvicinassero la persona con disabilità all'ambiente a lui circostante oppure creare la possibilità di estendere le abilità della persona attraverso opportuni ausili. Il video che ci e stato mostrato durante il laboratorio,in cui la madre del ragazzo in carrozzina lo lascia solo a casa,mostra come la società attuale si sta sempre più confrontando con l’esigenza di definire e mettere in atto percorsi di integrazione delle persone disabili, secondo modalità di intervento personalizzate e flessibili che consentano a ciascuno di ricoprire un ruolo attivo anche in situazioni di estrema gravità e di dipendenza. La domotica,oltre ai vantaggi in termini di comfort, sicurezza, risparmio energetico,permette un impiego a favore di disabili e anziani,al fine di renderli autonomi e superare difficoltà motorie e sensoriali. In tale scenario gli ausili tecnici utilizzati dai disabili vengono ad integrarsi con l'ambiente attrezzato e, allo stesso tempo, ne fanno parte: un comando elementare del disabile viene trasformato dall’ausilio in una serie di codici comprensibili al sistema domotico e quindi abilitanti azioni nel sistema casa. Oggi la domotica è,così, diventata un’arma indispensabile,in quanto,spesso molte persone si trovano nella condizione di dover dipendere interamente dai familiari o, nei casi meno fortunati, da sconosciuti, e l’impossibilità di svolgere quelle attività che da sempre hanno costituito la quotidianità di un individuo porta quasi sempre una perdita profonda di autostima che rende sempre più lungo e complesso il processo riabilitativo,per questo la tecnologia ha messo a disposizione innumerevoli sistemi per controllare l’ambiente domestico e qualsiasi quotidiana attività. Ciononostante l’aiuto della tecnologia non deve in nessun modo sostituirsi del tutto alla presenza e all’aiuto dei familiari o amici,in quanto nel processo riabilitativo è comunque fondamentale il rapporto interpersonale,essere partecipe nelle azioni educative,ma soprattutto trasmettere sicurezza,amore e aiuto anche attraverso una carezza o una stretta di mano.

    talotti laura

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 09.03.11

    la domotica : per il recupero dell'autonomia

    Messaggio  talotti laura il Lun Mag 16, 2011 4:29 pm

    La domotica o "Home Automation"è la tecnologia delle comodità e della sicurezza per rendere la casa a misura di chi la vive. Tra i ricchi ormai è una moda poter usufruire di tecnologie di lusso come queste per pigrizia o per potersi vantare di possedere le più sofisticate e avanzate tecnologie. La tecnologia offre soluzioni sempre più interessanti, avanzate ed articolate che sono in grado di dare nuove opportunità e risolutive per garantire l'autonomia di un utente disabile. Garantisce infatti una flessibilità di intervento tra utente e sistema domestico. Si può installare in casa, ma anche all'esterno, una centralina in grado di inviare comandi per più di un utenza e in grado si supportare un numero massimo di sedici dispositivi. Televisore, stereo, lettore dvd, condizionatore, satellite funzionano tutti a raggi infrarossi e ogni cosa collegata alla centralina può funzionare a distanza con semplice comando: impianto di citofonia, di riscaldamento, ma anche pedane elevatrici, ascensori, porte, finestre, cancelli elettrici e addirittura è possibile rispondere al telefono a distanza.Così tutte le azioni che tradizionalmente e quotidianamente vengono compiute utilizzando svariati dispositivi, possono essere tradotte attraverso un unico punto di supervisione e programmazione.
    Sicuramente tutti apprezziamo la possibilità di alzare una tapparella senza compiere alcuno sforzo, ma chi altrimenti dovesse per forza di cose farsi aiutare da qualcun'altro, trarrebbe dalla tecnologia preposta a tale scopo, un motivo in più per sentire un po di meno, solo un po, il peso della propria condizione.
    avatar
    Maddalena Antignano

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 28
    Località : giugliano

    LA DOMOTICA

    Messaggio  Maddalena Antignano il Lun Mag 16, 2011 4:31 pm

    Dopo aver visionato i link suggeriti dalla prof. e quello in aula mi sono incuriosita e ho trovato diverse definizioni e articoli che parlano di domotica:
    link: http://www.leonardoausili.com/approfondimenti/la-domotica-il-recupero-dellautonomia-capitolo-1
    http://www.folliatecnologica.it/blog/2009/06/29/creata-la-casa-domotica-per-disabili/
    e tanti altri che trattano questo tema...
    In definitiva la domotica è la scienza che si occupa di migliorare attraverso la tecnologia la vita dei disabili nelle nuove abitazioni ma ancora di più negli ambienti in generale.E' nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:

    • migliorare la qualità della vita;
    • migliorare la sicurezza;
    • risparmiare energia;

    • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
    • ridurre i costi di gestione;
    • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti

    Con "casa intelligente" si indica un ambiente domestico - opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato - il quale mette a disposizione dell'utente impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali di natura fissa e prestabilita) o programmate dall'utente o recentemente completamente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali dirette da programmi dinamici che cioè si creano o si migliorano in autoapprendimento).
    Ad un livello superiore si parla di building automation o "automazione degli edifici". L'edificio intelligente, con il supporto delle nuove tecnologie, permette la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici (climatizzazione, distribuzione acqua, gas ed energia, impianti di sicurezza), delle reti informatiche e delle reti di comunicazione, allo scopo di migliorare la flessibilità di gestione, il comfort, la sicurezza ....
    (da wikipedia,definizioni)

    Nei video sopratutto quello di Andrea Ferrari ho notato con molto piacere che il ragazzo poteva vivere autonomamente e scegliere attraverso l'uso della tecnologia e quindi di attraverso la domotic ciò che voleva fare senza dover dipendere dagli altri.Mi è sembrato sereno e interessato a instaurare e sopratutto mantenere rapporti intrpersonali e a farsi rispettare come PERSONA al di là del suo deficit.Secondo me ciò che è stato mostrato nel video è l'esempio lampante di come e quanto la tecnologia possa aiutare molto,senza oltrepassare il limite.Inoltre concordo molto con stefania e con la sua affermazione in quanto anche io credo fermamente che le tecnologie possano aiutare e debbano essere intese come un supporto,un aiuto tecnico che può portare miglioramento ma essa non deve assolutamente essere sostituita alla persona sia questa genitore,amico,educatore in quanto molte volte uno sguardo,una parola possono fare molto di più di tanta tecnologia... I love you Very Happy Sad Razz
    Anche l'esempio di claudia ardito,una ragazza che ha parlato di un programma televisivo "extrime makeover home edition"mi ha trovato concorde,l'ho gurdato molte volte e io stessa sono rimasta sbalordita da ciò che fanno e dall'enorme vantaggio che le persone ricevono da un'abitazione,quindi ambiente,confortevole.Sono stati capaci di aiutare 1000 famiglie se non di più in pochi anni,ed è per me fantastico...Perchè in italia non succede???perchè la domotica avendo costi elevati,deve essere alla portata di pochi e non di tutti?????perchè?perchè?perchè?????
    Question affraid

    federicaalcidi

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 04.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  federicaalcidi il Lun Mag 16, 2011 4:31 pm

    Già in lezioni precedenti abbiamo affrontato l'argomento DOMOTICA come nell'esercizio dell'Orologio e durante la lezione in cui era presente Adele. la Domotica è una scienza che si occupa dello studio delle tecnologie finalizzate a rendere migliore la qualità della vita in casa.
    Si tratta in sostanza di programmare una "casa intelligente",mettendo a disposizione dell'utente impianti ingegnosi: riduzione dei consumi energetici,riavvolgimento tende parasole in caso di vento,spegnimento utenze nell'potesi di raggiungimento massimo della potenza disponibile,controllo dell'impianto antincendio etcetera etcetera.Domos "casa" e ticos "discipline di applicazione" (rif. google).
    Prima di avere visto il video in aula non ero a conoscenza di quanto la tecnologia potesse aiutare persone con disabilità anche se , come abbiamo specificato durante la lezione, è molto dispendioso e non tutti se lo possono permettere infatti. Il protagonista del video con il pc apriva la porta di casa, rispondeva a telefono ed al videocitofono, poteva far roteare a tv a destra e asinistra in base alla sua posizione. Io lo trovo un aiuto molto valido per rendere la vita nella propria casa quanto più comodo possibile in base alle esigenze personali.



    Contenuto sponsorizzato

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Nov 18, 2018 7:27 pm