Pedagogia della disabilità 2010-11

Stanza di collaborazione della classe del corso di Pedagogia della disabilità (tit. O. De Sanctis) a cura di Floriana Briganti a.a. 2010-11 periodo marzo-maggio 2011


    18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Condividi

    roberta pengue

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 04.03.11

    la domotica

    Messaggio  roberta pengue il Gio Mag 12, 2011 4:39 pm

    Siamo arrivati alla fine di questo lungo percorso e oggi come ultima lezione la docente ha parlato di una tecnologia importante applicata in vari campi e soprattutto importante per la disabilità.Questa tecnologia è chiamata "Domotica" è una scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". Come si potrà facilmente evincere dal contenuto della voce, questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi. L' esempio è stato il video visto in aula dal titolo "Domotica per i disabili" in quanto abbiamo visto in una casa abitata da un disabile che con un impianto elettrico intelligente può autoregolare l'accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore o ancora rispondere meccanicamente tramite un computer al videocitofono o rispondere a una chiamata di un amico.
    Quindi una casa per disabili è definita "casa intelligente" in quanto indica un ambiente domestico opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato il quale mette a disposizione per il disabile impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome secondo reazioni a parametri ambientali di natura fissa e prestabilita o programmate dal disabile stesso.Infatti ritengo che sia importante questo aspetto della domotica per i disabili che giorno dopo giorno svolgono una vita migliore è serena. Smile


    BEL COMMENTO ROBERTA. LA DOCENTE
    avatar
    mariagraziarusso

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  mariagraziarusso il Gio Mag 12, 2011 4:46 pm

    La domotica,tecnologia ad alto budget, è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:
    • migliorare la qualità della vita;
    • migliorare la sicurezza;
    • risparmiare energia;
    • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
    • ridurre i costi di gestione;
    • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti

    L’ aspetto che ci riguarda della domotica è quello che si rivolge al miglioramento della vita e della sicurezza soprattutto per le abitazioni di persone diversamente abili. Sembrano azioni semplici preparare un caffe, rispondere al telefono ,al citofono,aprire la porta, cucinare e lavarsi le mani ma per una persona disabile possono essere azioni impossibili da svolgere a meno che non ci sia l aiuto di qualcun altro.Beh a questo punto è lecito pensare che il disabile deve sempre dipendere da qualcuno e non poter mai restare solo?
    No,tutto questo oggi è cambiato grazie alla domotica che rende le persone libere di muoversi nella propria casa, fare tutto cio che si vuole e di cui si ha bisogno; ma l aspetto importante è che la domotica rende indipendenti e cio significa per una persona disabile sentirsi libero, autonomo e secondo me cio comporta anche un pizzico di stima in piu verso se stessi perche comunque ci si sente capaci di poter fare tutto.Questo è uno dei grandi aspetti positivi della tecnologia perché migliora la vita di una persona rendendola libera e indipendente.
    Non facciamo pero in modo che la casa diventi una sorta di campana di vetro in quanto ogni persona ,disabile o meno, deve scendere in strada e affronate la giornata in quanto nelle citta non ci sono attrezzature e funzionamenti che permettono vita facile.Un altra cosa importante riguara secondo me parenti e amici del disabile che comunque non devono pensare che la casa in quanto permette indipendenza di loro non ce più bisogno.
    L affetto il sorriso e il non sentirsi soli sono fondamentali per ogni essere umano.
    avatar
    AlessandraCarfora

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : Forchia (Bn)

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  AlessandraCarfora il Gio Mag 12, 2011 4:54 pm

    Oggi abbiamo parlato della domotica.
    La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati.
    La domotica è nata per trovare strumenti e startegie per: migliorare la qualità della vita;migliorare la sicurezza;risparmiare energia;semplificare la progettazione,ridurre i costi di gestione e convertire i vecchi impianti.
    La domotica rende intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi.
    La "casa intelligente" è un ambiente domestico il quale mette a disposizione dell'utente impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome che consentono una maggiore autonomia alle persone disabili.
    La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato, ecc.). (Wikipedia)
    Abbiamo concluso il corso con un bellissimo video su un grande esempio di resiliente: il Papa Giovanni Paolo II,oggi Beato.
    Nonostante la sua malattia (Il morbo di Parkinson),la debilitazione, lo sforzo muscolare e gli effetti collaterali dei farmaci,Papa Wojtyla continuò a portare la sua missione in tutto il mondo.

    GRAZIE ALESSANDRA, I TUOI SCRITTI, I TUOI PENSIERI E I TUOI STUPENDI BAMBINI.
    LA DOCENTE


    Ultima modifica di AlessandraCarfora il Gio Mag 12, 2011 5:00 pm, modificato 1 volta
    avatar
    mariabarbarino

    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : Forchia(BN)

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  mariabarbarino il Gio Mag 12, 2011 4:56 pm

    Oggi abbiamo trattato come ultimo argomento di questo percorso di pedagogia della disabilità la Domotica. La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". Questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.La domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:
    • migliorare la qualità della vita;
    • migliorare la sicurezza
    • risparmiare energia;
    • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione l'utilizzo della tecnologia;
    • ridurre i costi di gestione;
    • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature e sistemi. Ad esempio un impianto elettrico intelligente può autoregolare l'accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.Con "casa intelligente" si indica un ambiente domestico - opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato - il quale mette a disposizione dell'utente impianti che vanno oltre il "tradizionale", dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali di natura fissa e prestabilita) o programmate dall'utente o recentemente completamente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali dirette da programmi dinamici che cioè si creano o si migliorano in autoapprendimento).come abbiamo appreso dal video il ragazzo nonostante la sua disabilità era autonomo.in questi casi parliamo di automazione degli edifici. La casa intelligente può essere controllata dall'utilizzatore tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomando, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale), che realizzano il contatto (invio di comandi e ricezione informazioni) con il sistema intelligente di controllo, basato su un'unità computerizzata centrale oppure su un sistema a intelligenza distribuita. I diversi componenti del sistema sono connessi tra di loro e con il sistema di controllo tramite vari tipi di interconnessione (ad esempio rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato, ecc.).Un sistema domotico si completa, di solito, attraverso uno o più sistemi di comunicazione con il mondo esterno (ad esempio messaggi telefonici preregistrati, SMS, generazione automatica di pagine web o e-mail) per permetterne il controllo e la visualizzazione dello stato anche da remoto. Sistemi comunicativi di questo tipo, chiamati gateway o residential gateway svolgono la funzione di avanzati router, permettono la connessione di tutta la rete domestica al mondo esterno, e quindi alle reti di pubblico dominio.Esempio di funzioni di un impianto di illuminazione intelligente: accensioni multiple anche automatiche di luci in base all'instaurarsi di condizioni specifiche scenari (es. ci sono ospiti, diamo un party, mi vedo un DVD); autoaccensione secondo schemi copiati dalla realtà delle luci dopo il riconoscimento automatico di una prolungata assenza; centralizzazione dello spegnimento o autospegnimento delle luci quando viene riconosciuta l'assenza di utenti; gestione completamente autonoma e automatica dell'illuminazione.Il sistema domotico è diretto ad un pubblico vasto e non professionale, per questo deve essere semplice da usare secondo modalità naturali, univoche e universalmente riconosciute attraverso un'interfaccia user friendly, deve inoltre essere sicuro e non deve presentare pericoli per chi non ne conosce o comprende le potenzialità. il sistema deve essere costruito pensando al fatto che dovrà offrire un servizio continuativo e per questo praticamente immune da guasti o semplice da riparare anche per personale non esperto o, nel caso, necessitare di tempi brevi per la rimessa in funzione. In un sistema domotico integrato rientra poi la gestione delle comunicazioni entranti e uscenti dalla casa. Le chiamate telefoniche o citofoniche, interne o esterne, sono automaticamente, e non indistintamente, indirizzate ai giusti apparecchi.
    Alcuni ritengono che l'avvento di queste tecnologie non sia che un altro passo che ci porterà verso modelli e stili di vita sempre più artificiosi, la prospettiva di sviluppo dell'home automation può, da questo punto di vista, evocare il verificarsi di inquietanti situazioni limitative per la libertà personale, rischi di intrusioni indesiderate nei dispositivi che governeranno le abitazioni domotiche e che vigileranno sulla loro sicurezza, alienazione ed eccessiva dipendenza dalle tecnologie. Altri, al contrario, paragonano entusiasti quanto sta per accadere alla trascorsa rivoluzione industriale, ed enfatizzano le grandissime potenzialità che i sistemi domotici possono sviluppare nelle abitazioni, contribuendo ad un generale miglioramento della qualità di vita. Infatti come ho ribadito precedentemente anche le persone diversabili possono condurre una vita autonoma senza dipendere da nessuno;solo che in questo caso ‘la casa intelligente’ non tutti possono permettersela.
    avatar
    mariabarbarino

    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : Forchia(BN)

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  mariabarbarino il Gio Mag 12, 2011 4:58 pm

    avatar
    angelaesposito

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  angelaesposito il Gio Mag 12, 2011 5:03 pm

    Oggi in aula abbiamo parlato della DOMOTICA.
    *La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. Il termine domotica deriva dal latino domus che significa "casa". Come si potrà facilmente evincere dal contenuto della voce, questa area fortemente interdisciplinare richiede l'apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.
    La domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:
    migliorare la qualità della vita;
    migliorare la sicurezza[1];
    risparmiare energia;
    semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
    ridurre i costi di gestione;
    convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.
    La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi. Ad esempio un impianto elettrico intelligente può autoregolare l'accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.*

    La domotica è una tecnologia utilizzata per arredamenti interni ed esterni per facilitare la vita alle persone disabili,ovvero rendergli la vita più autonoma!
    Stamattina abbiamo visto appunto un video di un ragazzo disabile che grazie alla tecnologia domotica nella sua casa, la sua vita è cambiata e svolge attività che prima non poteva fare(ES. rispondere al citofono).
    Penso che questa tecnologia sia davvero importante per persone con disabilità proprio perchè non fa pesare più il suo stato disabile,mi auguro che nel futuro si potranno sempre di più scoprire nuove tecnologie per disabili(augurandomi che non siano così costose come la domotica)Wink

    *DA wikipeedia
    avatar
    rosadecristofaro

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  rosadecristofaro il Gio Mag 12, 2011 5:05 pm

    LA DOMOTICA è LA SCIENZA CHE SI OCCUPA DELLO STUDIO DELLE TECNOLOGIE PER MIGLIORARE LA QUALITà DELLA VITA NELLA CASA.LA DOMOTICA INDICA UN AMBIENTE DOMESTICO TECNOLOGICAMENTE ATTREZZATO IL QUALE METTE A DISPOSIZIONE DELL'UTENTE IMPIANTI DOVE APPARECCHIATURE E SISTEMI SONO IN GRADO DI SVOLGERE FUNZIONI PARZIALMENTE O COMPLETAMENTE AUTONOME.LA CASA "INTELLIGENTE" PUò ESSERE CONTROLLATA TRAMITE INTERFACCE UTENTE(COME PULSANTI,TELECOMANDI,TASTIERE ECC.)WIKIPEDIA
    DAL VIDEO VISIONATO IN AULA ABBIAMO POTUTO VEDERE LA CASA DOMOTICA DI ANDREA FERRARI RICCA DI ATTREZZATURE TECNOLOGICHE COME:VIDEOCITOFONO,PULSANTE PER APRIRE IL PORTONE,VIDEOTELEFONO ECC.SONO PIENAMENTE A FAVORE PER LA DOMOTICA PERCHè GRAZIE AD ESSA SI MIGLIORA LA VITA DI UN DISABILE RENDENDOLO AUTONOMO NELLO SVOLGERE LA SUA VITA QUOTIDIANA IN CASA NON SENTENDOSI UN PESO PER LE PERSONE CHE LO CIRCONDANO.PURTROPPO QUESTA NUOVA TECNOLOGIA è MOLTO COSTOSA,NON TUTTI POSSONO AVERLA.SPERO CHE IN FUTURO TUTTI I DISABILI ABBIANO LA POSSIBILITà DI PERMETTERSI UNA CASA DOMOTICA PER VIVERE UNA VITA PIù AUTOSUFFICIENTE

    SorrentinoOlga

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 29
    Località : Acerra

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  SorrentinoOlga il Gio Mag 12, 2011 5:17 pm

    Che cos'è la domotica?
    La domotica si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa.
    Cosa sono gli impianti domotici?
    Sono impianti elettrici intelligenti che rendono la casa un luogo unico per confort, sicurezza e benessere. Con un Impianto domotico è possibile fondere i diversi apparati di un'abitazione sfruttandone a pieno le potenzialità. Domotica vuol dire integrazione intelligente degli apparati. Infatti, con unico sistema, si possono comodamente gestire: sicurezza (fughe di gas, incendio, allagamento, antintrusione, TV a circuito chiuso, allarmi tecnici, chiamate di soccorso), climatizzazione (caldaie, condizionatori, temperature nei vari ambienti), illuminazione, motorizzazioni (tende, scuri, serrande, basculanti, cancelli, porte), prese elettriche, consumi elettrici, comunicazione (telefonia/dati, video-citofonia), multimedialità (TV SAT, cinema in casa, diffusione audio/video), irrigazione, elettrodomestici, ecc.
    Un impianto domotico aumenta la qualità della vita.
    flower flower flower

    lidia postiglione

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 10.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  lidia postiglione il Gio Mag 12, 2011 5:18 pm

    Credo senza dubbio che la domotica sia una cosa positiva,in quanto permette il miglioramento della vita delle persone in generale,ma soprattutto per le persone disabili,in quanto è una "speranza"se così vogliamo definirla,per le persone non in grado di svolgere tutto da soli,di essere un tantino più autonomi e in grado di restare almeno per qualche ora soli in casa.Infatti dal video visto oggi in aula è emerso come quel ragazzo lasciato a casa dalla mamma ha potuto accendere la luce,aprire o chiudere la finiestra....cose per noi semplici,ma di grande rilievo e importanza per le persone del tutto impossibilitate.

    rosa micillo

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 08.03.11
    Età : 28

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  rosa micillo il Gio Mag 12, 2011 5:20 pm

    Sfortunatamente questa esperienza è agli sgoccioli.Cmq ringrazio la prof Briganti per questo laboratorio molto utile e continuamente attivo!
    Oggi abbiamo trattato di DOMOTICA ,letteralmente casa automatica, è una scienza che studia la tecnologia sviluppata per migliorare la qualità di vita nelle case ma non solo, anche per:
    -migliorare la sicurezza
    -risparmiare energia
    -semplificare manutenzione
    -ridurre i costi di gestione
    La domotica viene utilizzata per migliorare anche l’arredamento ma per me, se in modo eccessivo ,ha effetti negativi,mentre invece diventa positiva se serve a chi da solo non può compiere certe azioni.
    Dal video su Andrea ,ragazzo disabile su sedia a rotelle che vive da solo,è evidente che questo tipo di tecnologia facilita la sua vita,la rende in qualche modo comune a quello che fanno persone normali in una casa.
    Riprendendo Popotz “la tecnologia Allarga ma non completa l’operare dell’uomo,diventa cosi parte integrante del nostro quotidiano,del nostro DNA;la tecnologia modifica le capacità dell’uomo e nel caso di Andrea diventa essenziale per la sua utonomia.
    La Domotica è una Scienza che ha aspetto positivo perché diventa un’ aiuto,rendendo l’individuo indipendente. Tale situazione di indipendenza genera serenità perché fa sì che Andrea non si senta un peso per i genitori, i quali a loro volta vedendolo felice lo sono anche loro.
    Resta il fatto che è una tecnologia costosa e quindi non tutti possono averla,su questo sono contraria. Invece di rendere la vita più semplice a chi non la possiede si fa il contrario : si cerca di impedirla o di rendere costoso il suo raggiungimento.
    avatar
    immacgaeta

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 10.03.11
    Età : 29

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  immacgaeta il Gio Mag 12, 2011 5:35 pm

    Oggi nellu'ltima lezione di questo corso abbiamo affrontato l'argomento della DOMOTICA.
    La Domotica è l'automazione della casa.Grazie ad una serie di dispositivi messi nell'impianto elettrico possiamo avere l'intero controllo della nostra casa.Ci sono numerose funzioni e quella più importante è sicuramente LA COMUNICAZIONE.L'individuo ha la possibilità di comunicare con la propria casa,accendere,spegnere la luce e così via.
    La casa comunica con te e risolve anche i suoi stessi problemi.
    Penso che questa nuova prospettiva di vivere la casa sia molto utile soprattitto per le persone impossibilitate a sostenere una vita autonoma.
    La casa domotica,la cosiddetta casa "intelligente" dà la possibilità alle persone disabili di essere autonome e non dipendere da nessun altro ,eccetto in casi estremi ,come abbiamo visto in alcuni video.
    Ciò che mi preoccupa però è l'effetto che questo tipo di casa può avere sulle persone vicine al disabile.Non vorrei che quest'ultimo venisse abbandonato,perchè in un certo senso "autonomo".Credo che il calore e la presenza di una persona difficilmente possano essere sostituiti. La propria casa può avere tutti i confort e le tecnologie possibili ma senza l'aiuto umano ,senza una mano che ti afferra e ti dimostra che non sei solo...il disabile difficilmente può superare o convivere con il proprio handicap.

    Alessia Guidotti.

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 04.04.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Alessia Guidotti. il Gio Mag 12, 2011 5:35 pm

    Quest'ultima lezione è stata una delle più emozionanti, non tanto per l'argomento anche se è interessante, ma perchè essendo l'ultima lezione ho iniziato a riflettere su tutto quello che la professoressa Briganti ci ha trasmesso. Ad esempio abbiamo potuto vedere la storia della Atzori di Pistorius e oggi con la domotica abbiamo visto un'altro aspetto della tecnologia...una tecnologia amica, una tecnologia che non atrofizza i sensi ma che riesce a rendere più indipendenti le persone con disabilità. infatti se ricordate la testimonianza di Adele, lei più volte ci ha sottolineato che il suo sogno era quello di essere indipendente, di non avere continuamente bisogno degli altri..bhè credo che con la domotica si può guardare oltre....oltre i propri limiti. E' stato emozionante vedere come quel ragazzo è riuscito ad essere, per certi versi, indipendente dai propri genitori, è riuscito ad avere i suoi spazi ,a prendersi in mano la sua vita. Noi, che in queste ultime lezioni abbiamo aperto una riflessione sulla tecnologia, credo che così la bisogna intendere, cioè alla domanda:"La tecnologia potenzia o atrofizza le capacità dell'uomo"? bisogna rispondere che l'uno o l'altro aspetto dipende dalla prospettiva con cui si guarda la tecnica. La tecnologia ci potenzia nel momento in cui utilizziamo l'aereo per raggiungere una persona o un luogo lontano, ma al contempo ci atrofizza quando non riusciamo a vivere senza di essa, quando non ricordiamo più le tabelline perchè utilizziamo costantemente la calcolatrice. Personalmente credo che la tecnologia intesa come estensione, come domotica sia molto utile, ma non bisogna dipendere da essa.

    ALESSIA LA TUA è UNA OTTIMA SINTESI.....LA DOCENTE
    avatar
    Marta Mascioli

    Messaggi : 96
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 27
    Località : Napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Marta Mascioli il Gio Mag 12, 2011 5:38 pm

    In quest'ultima lezione teorica abbiamo parlato della domotica.
    Nelle nostre lezioni spesso abbiamo utilizzato questo termine ma non l'avevamo ancora approfondito.
    La domotica è una scienza che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la vita in casa.
    Si tratta di "apparecchi intelligenti" che svolgono ulteriori compiti oltre quelli delle stesse tecnologie tradizionali ad esempio un impianto elettrico che regola automaticamente i sistemi di riscaldamento. Un semplice esempio per far comprendere come queste tecnologie siano presenti,quasi, in ogni casa.
    Stupefacenti sono i risultati se queste tecnologie vengono utilizzate per favorire il passaggio dei diversabili da vittime a cittadini a pieno titolo.
    Abbiamo a tal proposito visto un video che riprendeva la vita di Andrea, un ragazzo diversabile, che frequenta l'università con risultati ottimali, che nonostante la sua disabilità ha deciso di andare a vivere da solo, questo è stato possibile grazie alla disponibilità economica della famiglia, che ha messo a sua disposizione delle apparecchiature che gli permettevano,attraverso pochi movimenti, di riuscire a compiere semplici azioni. Nel suo caso abbiamo visto come il computer aveva una funzione multifattoriale,infatti Andrea attraverso un sistema touchscreen poteva, sulla stessa apparecchiatura, rispondere al citofono, aprire la porta, fare una telefonata.
    Penso che questi siano passi avanti considerevoli per rendere il diversabile autonomo.
    Forse è questo che intendeva Molinari con il concetto di cura, inteso non come "accudimento" ma come processo volto all'emancipazione dei soggetti con disabilità
    avatar
    martina

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  martina il Gio Mag 12, 2011 5:47 pm

    Inizierei con il definire cos'è la domotica.Questa è una tecnologia che viene usata come arredamento ,ma la cosa interessante,nel nostro caso, quando viene usata per una persona disabile.Come abbiamo visto nel video, il ragazzo nonostante fosse disabile riesce tranquillamente a stare in casa da solo.
    Purtroppo come sottolineava la prof. Briganti la domotica non è per tutti anzi è considerata una tecnologia per nobili, perchè troppo costosa e oggi non tutti possono usuruire di questa possibilità.
    Se da un lato la tecnologia è stata criticata pechè rende l'uomo troppo passivo, da un lato posso dire che è utile,sempre se è usata consapevolmente, proprio per i disabili che possono svolgere la loro quotidianeità autonomamente.
    Grazie all'avanzare della tecnologia, sempre in riferimento alla domotica, possiamo parlare di case intelligenti che permettono di avere sotto controllo la persona anche a distanza e di avere una vita migliore!
    In tema di disabilità è stato fatto riferimento anche al nostro BEATO PAPA che ci dimostra che la malattia non è un limite,che non bisogna vergognarsi nè nascondersi perchè fa parte della vita.
    Questo corso è iniziato sottolinenado cosa si intende per RESILENZA che ricordiamo dal testo "Pedagogia della disabilità,la potenzialità della resilenza di Floriana Briganti" è la capacità di un oggetto di restistere agli urti improvvisi senza rompersi,l'attitudine dell'individuo di reagire e far fronte a situazioni di forte disagio grazie all'attivazione di risorse interiori,e si è concluso con il sottolineare il passaggio della persona da vittima a soggetto attivo.
    Concluderei ringraziando veramente la professoressa Floriana Briganti che ha fatto in modo che ogni lezione fosse per noi soprattutto momento di crescita!La ringrazio ancora anche per la grande disponiblità nei nostri confronti!
    A presto! cheers
    Martina Cesario
    avatar
    Vincenzo Raia

    Messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 29
    Località : Somma Vesuviana

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Vincenzo Raia il Gio Mag 12, 2011 5:56 pm

    Come ultima lezione abbiamo affrontato il tema della domotica.
    Infomandomi su internet ho letto che la domotica si occupa dello studio delle tecnologie utili per migliorare la qualità della vita nella casa. E'nata nel corso della terza rivoluzione industriale con lo scopo di migliorare la sicurezza e risparmiare energia.
    Abbiamo visto un video che riprendeva la vita di una persona disabile che nonostante la sua disabilità ha ottenuto risultati eccellenti all'università e ha deciso di andare a vivere da solo. La sua casa è tutta elettronica che attraverso dei piccoli movimenti riesce a compiere semplici azioni. Nel video abbiamo notato come Andrea attraverso un computer poteva rispondere a telefono, aprire la porta, rispondere al citofono.
    Riprendendo le parole di Popotz “la tecnologia allarga ma non completa l'operare dell'uomo", diventa così parte integrante della nostra vita uotidiana. Andrea può considerarsi autonomo, anche se secondo la mia opinione, ha sempre bisogno di qualcuno in alcune situazioni. Bisogna dire però che queste apparecchaiture non tutte le persone possono permettersele, hanno un costo elevatissimo, Andrea è stato fortunato grazie alle condizioni economiche delle famiglia che per sacrifici o disponibilità hanno agevolato la sua vita.
    avatar
    MariangelaCavallo

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 03.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  MariangelaCavallo il Gio Mag 12, 2011 6:05 pm

    Siamo giunti all'ultimo commento di questo forum Sad
    Bhè oggi abbiamo trattato del tema della domotica, la cosidetta tecnologia che si occupa di migliorare la qualità della vita nella casa, in particolar modo associata alla disabilità. Il video visto rappresenta la situazione di un disabile che trovatosi solo in casa,è in grado di fare qualsiasi cosa,dall'accendere la tv,girare la tv nel verso giusto,rispondere al tel,al citofono,accendere la luce. La domotica per le persone con disabilità sicuramente non va a sostituire gli aiuti umani e tantomeno è alla portata di tutti,ma per chi può farne uso sicuramente ha dei vantaggi ,uno dei quali è quello di sentirsi magari più indipendenti, di vivere in autonomia, di riacquisire quell'autostima in se stessi di poter fare ciò che si vuole e quando si vuole.Penso che sia davvero frustrante nel dover chiedere in continuazione: Mi cambi canale per favore? Puoi abbassare il volume? Mi apri la porta del bagno?”. Ecco con la domotica questi tipi di problemi,se pur piccoli,potrebbero essere risolti.

    Ps: Saluti a tutti e non vorrei essere ripetitiva ma ancora grazie professoressa per averci dato la possibilità di vivere una bella esperienza!

    silviarippa

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 03.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  silviarippa il Gio Mag 12, 2011 6:13 pm

    Nell'ultima lezione abbiamo parlato della domotica. E' una disciplina che si occupa di integrare, cioè fra dialogare gli impianti che si trovano all'interno di un edificio per migliorare le funzionalità.
    L'obbiettivo della domotica è fantastico, oggi giorno la tecnologia si sta sviluppando sempre di più, la cosa positiva oltre ad essere utile in ogni casa, aiuta anche le persone con disabilità, come abbiamo visto nel video in aula di un ragazzo disabili.
    Mi ha colpito la frase della madre del ragazzo "questa è la tua vita, quello che volevi fare". Grazie alla domotica, il ragazzo è autonomo, può fare tutto da solo, questo lo rende felice, come si è visto nel video.
    Gli amici lo possono andare a trovar, può accedere e spegnere la luce attraverso un telecomando, parlare al telefono e rispondere a citofono attraverso il pc.
    Questo rende sereni e felici anche i familiari. Prima di vedere questo filmato non sapevo che esistesse un tipo di tecnologia capace di agevolare la vita di determinate persone.
    Per concludere vorrei esprimere la mia solidarietà a favore di queste tecnologie perché sono necessarie per tutti, ma soprattutto per il disabile che si sente uguale e liberi senza chiedere aiuto a nessuno.
    avatar
    annabattaglia

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 07.03.11
    Età : 28
    Località : san Giuseppe vesuviano

    lezione DOMOTICA

    Messaggio  annabattaglia il Gio Mag 12, 2011 6:17 pm

    La domotica è una tecnologia utilizzata per arredamento esterno o interno;non è alla portata di tutti perchè è molto costosa,avete presente:"batti le mani e si accende la luce"!!!Bello vero!Interessante sopratutto quando questa tecnologia viene applicata alla disabilità.Pultroppo però come vi dicevo non è accessibile a tutti eppure sarebbe un bene per queste persone,migliorando le loro condizioni di vita giornaliere.Come appunto il vidio che ci è stato mostrato ovvero di un ragazzo diversamente abile che grazie a questa tecnologia vive da solo riuscendo a fare tutto...........
    avatar
    Claudia Matarazzo

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 03.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Claudia Matarazzo il Gio Mag 12, 2011 6:25 pm

    Domotica: automazione domestica.
    "Serie di dispositivi che aumentano il comfort e la sicurezza".
    "Attraverso l'impianto domotico la casa comunica con te".

    Il pensiero che la tecnologia sia arrivata a tanto mi lascia esterrefatta.
    Grazie alla domotica la quotidianità delle persone diversamente abili può essere di gran lunga semplificata almeno dentro casa, possono avere la possibilità di essere autonomi senza il pensiero di dover avere necessariamente qualcuno dietro.
    Come il caso di Andrea Ferrari che nella sfortuna della sua situazione ha la fortuna di poter avere almeno un'autonomia dentro casa.
    Estendendo la cosa in generale però non sono più tanto d'accordo, perché, il pensiero che un normodotato non voglia fare un passo per aprire la porta o non possa alzarsi dalla poltrona per spegnere una luce, mi sembra quasi "un'offesa" nei confronti dei diversamente abili.
    avatar
    Adriana Moscatiello

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 03.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Adriana Moscatiello il Gio Mag 12, 2011 6:30 pm

    E' nata una nuova disciplina, la DOMOTICA intesa come una disciplina, che si occupa principalmente dell’integrazione di vari dispositivi elettronici, dei sistemi di comunicazione e controllo, e delle apparecchiature elettriche che possono essere insite nelle nostre abitazioni. Grazie ad essa, possiamo abitare in case intelligenti e soprattutto è grazie ad essa che rendiamo la vita dei disabili meno difficile di quanto non lo sia già. L'utilizzo delle nuove tecnologie nel campo dell'handicap ha portato profonde innovazioni non solo a vantaggio dei processi educativi e riabilitativi, ma anche degli stili di vita e della qualità della vita stessa. L’evoluzione tecnologica di questi ultimi anni ha permesso di migliorare sempre più le possibilità di partecipazione attiva delle persone disabili anche in situazioni di estrema gravità e di dipendenza. Come abbiamo potuto vedere all'interno dei video, come per quel disabile sulla carrozzella laciato a casa da solo, in tale scenario gli ausili computerizzati si sono dimostrati una soluzione positiva per una serie di disabilià ritenute prima irrecuperabili, e molto facilmente vengono utilizzati dai disabili in modo semplice intergrandoli facilmente nell' l'ambiente: un comando elementare del disabile (es. azionamento di un pulsante) viene trasformato in una serie di codici comprensibili al sistema domotico e quindi abilitanti azioni nel sistema casa. L'uso della tecnologia, in molti casi del computer, di diverse interfacce speciali, ha permesso a vari disabili di integrarsi nel mondo quotidiano e di svolgere lavori prima preclusi. Incuriosendomi su questo argomento ho letto che inoltre esistono anche dei modi altervativi per interagire con il computer se per esempio per la persona disabile gli viene difficile scrivere sulla tastiera: Comandi vocali, schermo touch screen, insomma tutti metodi facili e semplici. E' giusto però, secondo me, come per ogni cosa, confrontarsi con questo tipo di tecnologia in modo molto adeguato per non cercare di distruggere poi i rapporti interpersonali a causa di questo forte legame Uomo- Macchina.
    avatar
    Sorgente Simona

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 08.03.11
    Età : 29

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Sorgente Simona il Gio Mag 12, 2011 6:33 pm

    Stamattina in aula,la prof, per l'ultima volta, purtroppo, Crying or Very sad ha trattato l'ultimo l'argomento del laboratorio:Domotica.
    Il termine domotica nasce dal neologismo francese “domotique”, il quale a sua volta ha origine dalla parola latina “domus” (casa).
    Per domotica intendiamo lo studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa. Un progetto pensato e realizzato per personi disabili e non solo.
    Attraverso un server si può ottenere , in pratica , un controllo totale della propria abitazione . tramite pc , cellulare o telefono fisso si ottiene comfort , sicureza , controllo , comunicazione e soprattutto risparmio energetico . Grazie all'alimentazione a bassa tensione si hanno anche ridotti livelli di emissioni elettromagnetiche,si risparmia sui conduttori.Questa nuova tecnologia evidenzia aspetti positivi e negativi.
    Se la domotica serve per cose utili ben venga, se al contrario serve solo per spegnere le luci o far altro muovendo solo un dito,no, perchè potrebbe portare alla pigrezza e quindi a qualcosa di negativo.Aspetti positivi della domotica sono:aiutare i diversamente abili, offrendo loro una vita migliore e restituendo loro una dignità e per quanto possibile maggiore indipendeza di quella che avrebbero senza l'apporto della tecnologia,senza tralsciare la loro incolumità..
    Altro aspetto importante , strettamente connesso alla qualità della vita e alla salvaguardia della salute, è il risparmio energetico, esso non solo salva le nostre tasche, ma riduce l'inquinamento.LA domotica ha tanti aspetti positivi soprattutto quello di aiutare i diversamente abili.
    Dal video troettato in aula abbiamo visto la casa dI Andrea,un ragazzo disabile su una sedia a rotelle,che grazie a questa tecnologia ha reso la sua vita molto facile e comune come tutte le persone normali.
    Questo laboratorio come gli altri è stato ricco di significati,grazie alla prof.per tutte le emozioni che mi ha trasmesso attraverso le sue lezioni. Smile

    Annamaria d'avino

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Località : napoli

    domotica

    Messaggio  Annamaria d'avino il Gio Mag 12, 2011 6:34 pm

    Ultima lezione,ultimo laboratorio, siamo arrivati alla fine di un bellissimo percorso dove tutti siamo venuti a conoscenza di cose che prima non ne sapevamo l'esistenza e abbiamo capito come il disabile deve essere incluso all'interno della società e non bisogna doverlo trattare con il pietismo che di solito si usa fargli;siamo partiti da quanto fossero importanti le parole,di quanto fosse necessario considerarli cittadini a pieno titolo dal testo della MURDACA,per poi passare a quanto le tecnologie potessero portare un miglioramento o meno,insomma sono stati toccati un po i punti salienti al quale abbiamo aggiunto il forum nel quale si è potuto esprimere attraverso lo scritto le nostre reali senzazioni,ed è stato anche un modo per far si che tutti avessimo la possibilità di esprimere quello che sentivamo dopo le rappresentazioni in aula,e poi è riuscito a far "parlare" chi con il microfono non va d'accordo.
    Come ultimo laboratorio abbiamo preso atto di cosa fosse la domotica e di quanto questa abbia apportato un miglioramento nella vita,anche, del disabile.
    Quindi domotica:è una tecnologia che viene utilizzata come arredamento,miglioramento nella casa,quando questa viene applicata ad un disabile produce effetti straordinari,è il caso di andrea che ha avuto la possibilità di fare della sua casa,una casa "intelligente"e questo ha fatto si che potesse aprire la porta con un semplice computer,che possa telefonare ricevere amici in casa,prendere il caffè con un amica.
    Allora tecnologia come miglioramento,come progresso,ma tutto questo non deve mai farci dimenticare che forse l'apporto più importante deve essere sempre dato dal loro inserimento dal loro relazionarsi nel contesto sociale,è sempre indispensabile ricordare che qualunque sia l'apporto dato deve sempre considerarsi come una vincita.
    Grazie a chi ha dato la possibilità di utilizzare la domotica gratis come il centro di bologna,è sempre una cosa positiva fare qualcosa per qualcuno perchè sicuramente questo anche solo con un sorriso ti ringrazierà.

    mariateresa pellegrino

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 08.03.11
    Età : 27
    Località : casal di principe

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  mariateresa pellegrino il Gio Mag 12, 2011 6:40 pm

    La domotica è una scienza che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita in casa...
    Essa nasce con lo scopo di studiare e trovare strumenti per:
    -migliorare la sicurezza
    -convertire i vecchi impianti
    -migliorare la qualità della vita
    Quest ultimo aspetto ci interessa in particolar modo,in quanto migliorare la vita non solo delle persone ricche che vogliono una casa super agiata,ma proprio a favore delle persone disabili e impossibilitate a svolgere determinate funzioni.
    Infatti l'uso della domotica ha consentito di realizzare alloggi che tutelano la salvaguardia e soprattutto l'integrazione sociale di tali individui,consentendo loro la realizzazione di percorsi personalizzati e una vita autonoma.Quindi importante è migliorare le condizioni di vita della persona dsabile,attraverso un supporto domotico,inteso sia come fornitura di strumentazioni di controllo domestico,sia come intervento per l'eliminazione delle barriere architettoniche,che permetta lo svolgimento di azioni quotidiane rese difficili dalla disabilità fisica;inoltre vuole contribuire all'alleggerimento del carico assistenziale esterno,quindi miglioramento non solo per la persona disabile,ma anche per chi gli sta intorno;e inltre garantisce la naturale evoluzione dei bisogni espressi dalla persona,non solo legati alla patologia,ma anche legati a esigenze di autorealizzazione,di autonomia e autogestione del proprio spazio di vita.
    Quindi senza alcun dubbio dobbiamo affermare che la domotica è importantissima e un'innovazione fondamentale in quanto "contribuisce davvero al miglioramento delle condizioni di vita".Ciò è emerso anche oggi in aula dal video visto di quel ragazzo disabile che da solo in casa gli è stato possibile compiere azioni,quali spegnere la luce,aprire o chiudere la finestra,con facilità e senza il necessario aiuto della mamma.
    Quindi accettiamo le "tecnologie",e quindi il cambiamento e non fermiamoci davanti a nulla,proprio come il nostro papa...




    In conclusione colgo quest ultimo commento per salutare il forum e la prof.(ma solo sul forum,percHè ci vedremo comunque,all'esame e nel contesto universitario),e soprattutto ringraziarla,in quanto mi ha regalato un'emozione fortissima,difficile da descrivere a parole,mi ha fatto vedere tantissime cose e situazioni con occhio completamente diverso e mi ha fatto convincere al 100%100 che questa strada da me scelta è una delle migliori scelte che potevo fare.Quindi continuerò a denti stretti per la mia strada,aiuterò a pieno le persone che avranno bisogno di me,e accetterò di imparare da loro.
    Ora concludo perchè sono tantissime le cose che vorrei dire ancora,ma non basta un commento.
    GRAZIE DI CUORE PROF,CI HA REGALATO DAVVERO UN'ESPERIENZA MAI FATTA PRIMA E CHE SPERO DI RIFARE.
    avatar
    vincenza de cristofaro

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 07.03.11

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  vincenza de cristofaro il Gio Mag 12, 2011 6:50 pm

    Oggi in aula si è parlato nuovamente di tecnologia ma stavolta di tecnologia innovativa ossia della domotica.
    La domotica (ricerca da wikipedia)è la scienza che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa.Essa serve a migliorare la qualità della vita ,la sicurezza ,convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti. La domotica indica un ambiente tecnologicamente attrezzato il quale mette a disposizione dell'utente impianti dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni completamente autonome.Relativa alla domotica oggi la prof.ssa ci ha mostrato un video che mostrava la casa di Andrea Ferrari ,disabile,libero professionista e Consigliere della Cooperativa Sociale Galileo .Egli è un ragazzo che vive sulla sedia a rotelle che grazie a questa nuova tecnologia riesce ad essere autonomo in casa, cosa quasi impossibile per le persone disabili.
    Penso che per le persone disabili usare questa tecnologia sia un sollevamento ,sentirsi libero per la prima volta ,essere indipendenti da tutto e tutti.
    Personalmente sono favorevole alla domotica ,ha tutte le caratteristiche per una vita migliore soprattutto per i disabili ma forse l'unico aspetto negativo è che purtroppo non tutti possono usufruirne poichè è abbastanza costosa.
    avatar
    Martina Verde

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 03.03.11
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Martina Verde il Gio Mag 12, 2011 7:12 pm

    Oggi in aula abbiamo concluso il tema delle tecnologie invasive,ma abbiamo introdotto anche la DOMOTICA.Dopo varie ricerche in internet,ho “scoperto” che il termine domotica deriva dal neologismo francese “Domotique”,il quale a sua volta ha origine dalla parola latina “Domus”(casa).Attualmente con il termine domotica,indichiamo l’automatizzazione della casa nei suoi aspetti più completi come ad esempio, possiamo citare i sistemi di telecontrollo,il controllo delle apparecchiature domestiche, ecc….Le origini della domotica possiamo dire che risalgono agli anni 70,in cui vediamo nascere ad esempio i primi impianti di illuminazione,o quelli di sicurezza.La domotica è una disciplina che si preoccupa dell’integrazione di vari dispositivi elettronici,ei sistemi di comunicazione e controllo,e delle apparecchiature elettriche.C’è però da dire che come ogni cosa,anche fare impianti del genere ha un costo nettamente superiore ad un impianto “normale”.In senso stretto,possiamo definire la domotica,come quella disciplina che nasce per automatizzare ed integrare le funzionalità di u n ambiente domestico,per apportare alla vita di tutti i giorni comodità,sicurezza ed ottimizzazione degli spazi.Domotica quindi come integrazione tra la casa e i suoi abitanti,con lo scopo di migliorarne la vita,renderla in un certo senso vivibile.Diciamo che la domotica ci aiuta a rendere ancor più confortevole la nostra vita,ci aiuta a difenderla ed a difenderci da eventuali intrusioni o malfunzionamento del sistema elettrico ad esempio.Uno dei principali vantaggi è sicuramente quello di poter costruire la propria casa a misura d’uomo,addattandola quindi alle nostre personali esigenze,per questo motivo,il mondo della domotica si avvicina al mondo dei disabili che si ritrovano spesso barricati in casa perché fuori il mondo è pieno di barriere architettoniche,almeno in casa,si cerca di abolirle.La domotica vuole permettere a chiunque di poter interagire con tutte le apparecchiature delle nostre case.Nella casa domotica,con un semplice telecomando si possono gestire vari impianti,un esempio di impianto demotico,sono le tapparelle elettriche o il videocitofono.La legge 13/1989,prevede dei contributi economici per l’eliminazione delle barriere architettoniche dagli edifici privati,con la quale è possibile ottenere dei contributi per l’acquisto di apparecchiature domotiche.L’installazione di queste apparecchiature può rientrare nelle agevolazioni fiscali previste per la ristrutturazione della casa,qualora consenta una maggiore autonomia della persona anziana o con disabilità.E’ importante in oltre realizzare un sistema più semplice possibile,per garantire altrettanta semplicità alle interazioni utente-macchina.Sono dell’idea che questo utilizzo della domotica sia un buon inizio,un buon punto di partenza,perché la domotica aiuta ad essere dipendente una persona,la rende autonoma.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: 18. ultima lezione DOMOTICA ( si chiuderà il 15/05)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Lug 21, 2018 3:26 am